Tiramisù veg furbissimo

tiramisù-veg-furbissimo

tiramisù-veg-furbissimo

tiramisù-veg-furbissimo

tiramisù-veg-furbissimo

Ciao!!!

Tiramisù??? Sicura?? Ma senza uova?? Ma senza mascarpone??? Ma… allora non è un tiramisù…. Ma perchè chiamarlo così???

Ho anticipato già un bel pò di domande degli amici scettici…

La mia risposta è … provalo!! Poi ti assicuro che ti innamorerai di questo dolce ed il nome passerà in secondo piano!! Ahahahaha 😀

In realtà sono stata abbastanza titubante sul nome… li ho valutati tutti…. vegamisù…. semifreddo …. dolce al cucchiaio… poi però ho pensato che come consistenza e come sapore è quello che più mi ricorda il gran vecchio tiramisù …ed allora mi sono decisa!!!

A noi è piaciuto da matti!! Ed anche a chi lo ha assaggiato!!!

L’ ho già detto che è pure veloce da fare??? 😉

tiramisù-veg

tiramisù-veg

tiramisù-veg

tiramisù-veg

TEMPO DI PREPARAZIONE

20 minuti circa

INGREDIENTI

  • 200 ml di latte di cocco + 1 tazzina per inzuppare i biscotti( quello tipo bevanda, nel cartoccio)
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • 2 cucchiai di zucchero integrale di canna
  • 1 cucchiaio di farina di cocco ( quella fine)
  • 200 ml di panna di soia ( quella da montare)
  • 1 tazzina di caffè
  • 1 pizzico di gomma di guar ( facoltativa)
  • 300 gr di biscotti tipo oro Saiwa
  • cacao amaro per spolverare la superficie

PROCEDIMENTO

In un pentolino mescola la farina di cocco con lo zucchero e la fecola. Versaci sopra il latte e mescola bene. Quando si sono sciolti tutti i grumi poni sul fuoco e fai prendere il bollore sempre mescolando. La crema è pronta quando si stacca dalle pareti.

Mettila a raffreddare in una ciotola coperta con la pellicola a contatto.

Monta la panna fresca di frigorifero con le fruste elettriche (P.S. questa panna è talmente facile da montare che io l’ ho montata con la frusta a mano!!! Non puoi sbagliare!!), poi aggiungila delicatamente alla crema fredda. Mescola dal basso verso l’ alto molto delicatamente. Aggiuni il pizzico di gomma di guar…. se non la trovi, tranquillo, non cambia la riuscita di questo dolce!!

Non provare ad assaggiarla altrimenti sei fritto… Ahahaha

Versa in una ciotolina il caffè ed il rimanente latte di cocco.

Ora inizia ad assemblare: bagna i biscotti nel caffè-latte, disponili tutti vicini e poi copri con uno strato di crema. Continua così fino ad esaurire gli ingredienti.

Io ne ho fatti 4 piani.

Cospargi la superficie con il cacao amaro e poni in frigorifero per almeno un paio d’ore.

A questo punto a casa nostra si scatena l’ inferno… Chi lecca il fondo della ciotola???

Chissà se è così in tutte le case?? 😀

Triangolini di pasta fillo alle verdure

triangolini-di-pasta-fillo-alle-verdure

triangolini-di-pasta-fillo-alle-verdure

Ciao!!!! 😀

Con questa ricetta ho conquistato tutti… Nell’ ultimo pranzo solidale ne abbiamo fatti 170!!!! Se lo ricorderanno bene Carla e Maria… Ahahahahahaha

Sono simpatici, versatili, croccanti, colorati… poi io ho una predilezione verso tutti i piatti che puoi mangiare con le mani… finger food … no??

“Da mangè cun el man” per i piemontesini come me…

triangolini-pasta-fillo-alle-verdure

Ah!! Il ripieno puoi deciderlo tu , in base a cosa trovi nel frigorifero o a cosa preferisci… P.S. Provali in versione dolce… tipo pere e cioccolato…. slurpppp!!

Senza ombra di dubbio questa è la mia miglior ricetta di quest’ anno.. un pò perchè sono veramente buoni, ma anche perchè per me rappresentano sentimenti come l’ amicizia, la rinascita, la scommessa…l’ amore.. ❤

Mi sa che sarà l’ ultima ricetta di questo 2016… ma non ho voglia di fare bilanci… che poi tra l’ altro sono tutti in positivo…:-D

Insomma… se non ci sentiremo più … Buona fine anno e buon inizio!!

Vi auguro di non smettere mai di inseguire i vostri sogni perchè prima o poi si avverano… parola di veghisSimo!!

triangolini-pasta-fillo-alle-verdure

triangolini-pasta-fillo-alle-verdure

TEMPO DI PREPARAZIONE

per 15 triangolini circa

30 minuti + 10 min di cottura in forno

INGREDIENTI

  • una confezione di pasta fillo ( la si trova in quasi tutti i supermercati ormai, nel banco frigo. In ognuna ci sono circa 8/10 fogli, sufficienti per i nostri triangolini)
  • un porro
  • un quarto di cavolo verza piccolo
  • una carota
  • una tazza di piselli surgelati
  • una tazza di ceci o fagioli in scatola ( perchè avevo questi , altrimenti quelli messi in ammollo e poi cotti andranno ancora meglio!!)
  • due cucchiai di olive taggiasche sott’ olio
  • una manciata di noci
  • olio per spennellare
  • sale
  • semi di canapa per decorare

PROCEDIMENTO

Taglia il porro a pezzetti e mettilo a stufare in una padella larga. Intanto taglia a fettine il cavolo verza e poi aggiungilo.

Taglia la carota a tocchetti e versali insieme ai piselli nella padella.

Mescola per bene, poi a cottura quasi ultimata aggiungi , ceci, olive tagliate a metà e noci. Appena un minuto prima di spegnere un filo d’ olio per lucidare il tutto.

Mentre aspetti che si raffreddi un pò dedicati ai triangolini.

Adagia un foglio di pasta fillo su un tagliere di silicone ( se ce l’ hai , o comunque una superficie lucida) e spennellalo con l’ olio. Poi adagiaci sopra un altro foglio. Spennella di nuovo e nuovamente un nuovo foglio (P.S. quest’ olio sarà l’ unico grasso di questi triangolini e inoltre servirà a fare da collante tra i fogli e a renderli scrocchiarelli).

Ora taglia i tre fogli oliati in 5 striscie tagliandoli dalla parte più corta.

In cima ad ogni striscia posiziona un cucchiaino di ripieno e poi piegali a triangolino.

Qui sotto ti metto i passaggi in sequenza… fidati è semplicissimo!!!

triangolini-pasta-fillo-alle-verdure-tutorial

Spennlla la parte finale della striscietta per farla aderire.

Ungi ancora un pochino la superficie e decora con qualche semino di canapa.

Inforna , in forno caldo , per 10 minuti circa a 180°.

Servi tiepidi!!!

P.P.S.puoi tranquillamente prepararli il giorno prima e wscaldarli al momento…. ho fatto personalmente la prova!!

 

Insalata in purezza: finocchi, mela e noci

insalata-finocchi-mele-noci

insalata-finocchi-mele-noci

insalata-finocchi-mele-noci

insalata-finocchi-mele-noci

Ciao!!!

Eccitazione a mille per questa domenica… il mio debutto sociale!!!

Per i dettagli dovrai aspettare ancora qualche giorno… perchè prima devo vedere se ho studiato abbastanza!! hahahhahah

Scherzi a parte!!

Questo sarà il prmo antipasto che proporrò ai commensali : un piatto fresco, perfetto per la tavola di Natale, ma che ci ha letteralmente conquistati e che propongo spesso ai miei uomini di casa!!

Di stagione, di gusto, elegante e soprattutto…. veloce!!! 😀

TEMPO DI PREPARAZIONE

5 minuti

INGREDIENTI

per 6/8 persone

  • 2 finocchi
  • 1 mela (rossa, di quelle croccanti)
  • 7/8 noci
  • mezzo limone
  • olio evo
  • sale e pepe

PROCEDIMENTO

Pulisci e lava i finocchi tagliandoli in 4. Leva il torsolo alle mele, senza sbucciarle.

Affettale entrambe sottilmente con una mandolina o un robot da cucina.

Spremi subito il succo di limone per evitare che la mela si ossidi. Unisci le noci sgusciate e condisci con olio, sale e pepe.

… e buon appetito!!

Torta alla zucca con gocce di cioccolato

torta-alla-zucca-e-gocce-di-cioccolato

torta-alla-zucca-e-gocce-di-cioccolato

torta-alla-zucca-e-gocce-di-cioccolato

torta-alla-zucca-e-gocce-di-cioccolato

Ciao!!

Chiedimi se sono felice? Un fantastico film di Aldo, giovanni e Giacomo… bellissimo e divertente…

Ecco, se devo dare la mia risposta è SIIIIIII!!!

Davvero, la mia vita è in continua evoluzione, mi sento come se facessi parte davvero di un film, ma di un bellissimo fim, dove la protagonista si è sempre battuta per trasmettere i propri ideali senza mai ottenere grandissimi risultati e poi…. quando smette di “combattere” e di arrabbiarsi … ecco… che tutto arriva… tutto va per il meglio e ogni giorno arriva una bella notizia!!!

Mi sento euforica, carica, motivata… è una sensazione che auguro ad ognuno di voi…

Qualche esempio???

L’ altro giorno, in classe con i mei ragazzi, durante la lezione bussano alla porta. Entrano due ragazzi di un’ altra classe per un sondaggio sulle materie preferite..

La più votata???? Musica!! La mia materia!! Ma, al di là di quello , è la soddisfazione nell’ aver portato questi ragazzi ad apprezzare una materia che io per prima non ho mai studiato così tanto… ma sono riuscita con semplicità ed umiltà a catturare la loro attenzione e i loro interessi ed infatti abbiamo un sacco di progetti futuri!!

Un altro esempio???

Però qui divento meno esplicita… per scaramanzia… i miei piatti sono apprezzati, il mio stile di vita preso ad esempio per promuovere progetti sociali… Mi raccomando , rimani connesso per avere tutti gli aggiornamenti!! 😀

Ok …. come sempre divago!! AHAHAH

Torniamo alla ricetta: torta con zucca, sì , ma zucca cruda!! Da provare , vero??

Subito è buona, il sapore della zucca si sente molto e a chi non dispiace è una sensazione gradevole, il giorno dopo è buonissima. Due giorni è uno spettacoloooooo!!

Davvero, diventa di una morbidezza indescrivibile… il retrogusto della zucca non si sente più e quando finisci la fetta ti accorgi di leccare le dita!! Giuro!!!

TEMPO DI PREPARAZIONE

10 minuti + 20 di cottura

INGREDIENTI

  • 300 gr di zucca cruda ( io ho usato quella lunga )
  • 150 gr di farina T2
  • 50 gr di farina di riso
  • 20 gr di farina di mais fioretto
  • 100 gr di zucchero integrale di canna
  • 60 ml di olio di semi
  • 100 ml di latte vegetale ( io riso)
  • mezza bustina di lievito veg
  • 4 cucchiai di gocce di cioccolato fondente

PROCEDIMENTO

Accendi il forno a 180°.

Grattugia la zucca con una grattugia a fori grossi e metti da parte.

Unisci in una ciotola le farine, lo zucchero, il lievito, i liquidi ed infine la zucca e le gocce di cioccolato.

Stendi in una teglia ricoperta da carta forno.

Inforna per 20/25 minuti.

Ricordati!! Più rimane lì… più migliora!!!

Buona merenda sana!!

 

Rosti-pizza di patate e zucca

rosti-pizza-patate-e-zucca

rosti-pizza-patate-e-zucca

rosti-pizza-patate-zucca

rosti-pizza-patate-zucca

Ciao!!

Finalmente torno a pubblicare!! 😀

Nelle scorse ore nella mia zona c’ è stato un pò di panico… una vera e propria alluvione… che per fortuna ora pare sia in fase di miglioramento. Siamo perennemente in cerca di nuovi aggiornamenti sui vari siti di protezione civile… ma a quanto pare , anche se l’ emergenza nonn è passata del tutto… sembra che il peggo sia passato!

Tutto ciò ha portato ad un collasso generale.. Tutto ciò che si poteva fermare … si è fermato! Scuole, aziende, attività commerciali…

Per cui oggi, almeno per noi è stata una giornata “regalata”: tutti a casa, tutti a dormire un pò di più, tutti tutti più rilassati… ed ecco qui… che io trovo anche il tempo di pubblicare!!! 😀

Questa ricetta l’ ho vista l’ altro giorno a “La prova del cuoco” e mi sono subito chiesta “Ma perchè non ho mai provato il rosti?????”

Il rosti è un piatto svizzero che si fa con le patate crude, grattuggiate e cotte in padella , per formare un abella crosticina croccante!!

Con l’ aggiunta della zucca rimane ancora più colorata!!

Da provare assolutamente!!

Gli ho poi versato un pò di salsa di pomodoro in modo da ricreare l’ effetto pizza… ma è già buonissimo anche così!!

TEMPO DI PREPARAZIONE

5 minuti + 10 di cottura

INGREDIENTI

per una padellata

  • 3/4 patate
  • una fetta di zucca
  • sale
  • olio per friggere
  • salsa di pomodoro
  • erbette ( timo, origano, maggiorana…)

PROCEDIMENTO

Sbuccia le patate e grattugiale. Togli la buccia alla zucca e grattugia anche quella. Unisci le verdure in una ciotola e regola di slae.

Metti a scaldare in una padella dell’ olio e quando è bella calda versa le verdure grattuggiate.

Schiaccia bene con un cucchiaio. Copri con un coperchio.

Non preoccuparti se ti sembra che non stiano insieme, appena le patate rilasceranno l’ amido il tutto si compatterà per bene!!

Appena si è formata la crosticina, gira la “frittata”. Sulla parte superiore ora puoi versare la salsa di pomodoro, le erbette , o qualsiasi condimento tu voglia!!

Servi caldo , tagliato a fette!!

 

 

Autunno meraviglioso

img_1250-da-rinominareCiao a tutti!

Spero mi perdonerete ancora stavolta… ma questo articolo non conterrà una ricetta… Sorry!!!

Volevo comunque condividere con voi le gioie di quest’ ultimo periodo….

Mi sono allontanata un pò dal mondo virtuale perchè per fortuna la vita quotidiana è fin troppo densa di impegni!!

Sto  ricevendo un sacco di conferme negli ultimi mesi e voglio rendervi partecipi!!

A volte , arriviamo a credere che ciò che facciamo … proprio perchè non è retribuito oppure non è quello che abbiamo sempre sognato di fare… non serva a nulla… ma non è così’!!

Io ne sono la prova!!

Per anni ho lavorato nella scuola come assistente all’ autonomia.. ma pur amando l’ ambiente e i bambini… non ero soddisfatta al 100%…

Per anni ho combattuto tutto e tutti per far conoscere la filosofia vegana e i suoi benefici rendendomi pure antipatica a volte…

Per anni ho rimpianto la festa di paese della mia frazione… motivo di orgoglio per tutti gli abitanti…

Ebbene…

Quest’ estate la festa di paese l’ ho organizzata io!! ( con l’ aiuto di tantissime persone!!). Inutile descrivere il mio stato d’ animo!!! E’ stata un successone ed il mio orgoglio sta ancora facendo le capriole adesso!!

Il mese scorso sono stata contattata dalla scuola dove per anni ho lavorato come assistente all’ autonomia… mi hanno affidato  delle ore come insegnante di sezione!!

Sono una maestra…. ho degli alunni miei… ho delle responsabilità!! Ieri ho consegnato ai miei ragazzi la prima verifica scritta… Che orgoglio vedere che quello che gli ho spiegato ed insegnato lo hanno capito ed interiorizzato!!

Ma veniamo alla cucina… domani sera vado a cucinare vegano ad una serata di degustazione… Che gioia organizzare i piatti e la spesa per 40 persone!!

Ed infine… ma non meno importante alcuni miei piatti presenti nel mio blog saranno pubblicati in un ebook …. La mitica Aida non si dimentica di me!! Ora i miei figli possono vantarsi di avere la mamma famosa!!! 😀

Insomma…. i semi se vengono seminati nella terreno giusto e trovano le condizioni favorevoli … non seccano…ed anche se l’ inverno sembra lungo e freddo… stai pur certa che il gremoglio prima o poi spunterà!!

Vietato arrendersi

Con affetto

Simo

 

P.S. Giuro che pubblicherò presto!!! 😉

fullsizerender-da-rinominare

Burger miglio e lenticchie rosse

burger-miglio-e-lenticchie

burger-miglio-e-lenticchie

burger-miglio-e-lenticchie

burger-miglio-e-lenticchie

ciao!!

Serve una ricetta di burger a prova di bimbi??

Eccola!!

Approvata a pieni voti da tutti quanti!!!

Sarà per il colore, per la croccantezza tipica del miglio, per la cremosità che hanno le lenticchie rosse, sta di fatto , che sono i nostri burger preferiti!!

E finiscono direttamente sul menù dei piatti della settimana, quelli che puoi riproporre anche tutte le settimane perchè non deludono mai!!

Ah!! Sono anche senza glutine, per cui adatti a tutti , anche ai bimbi piccolini e ai celiaci!!

TEMPO DI PREPARAZIONE

30 minuti + 15 di cottura

INGREDIENTI

  • una Tazza di lenticchie rosse decorticate
  • una Tazza e mezza di miglio
  • 5/ 6 pomodori secchi sott’ olio
  • sale
  • olio

PROCEDIMENTO

In un pentolino fai cuocere il miglio aggiungendo il doppio di acqua : in questo modo non hai bisogno di mescolare.

In un altro pentolino fai cuocere le lenticchie, falle stufare piano piano, aggiungendo acqua poco per volta. Alla fine devi ottenere un “pappone” morbido, ma non molle.

Prendi due cucchiai di miglio cotto e frullalo insieme ai pomodori secchi. Uniscilo alle lenticchie, al miglio e mescola bene.

Regola di sale e mettiti a raffreddare. Il tempo di riposo è fondamentale per la riuscita dei burger , perchè più il composto è freddo e meglio si compattano. ( anche qualche ora di frigorifero non guasta, anzi!!)

Accendi il forno (P.S. : ho provato a farle in padella, ma non vengono perchè si sfaldano, per cui quella del forno è la soluzione migliore!!) a 200°. Spennella la carta forno con un cucchiaio di olio evo.

Compatta i burger con un coppapasta e se vuoi una doratura croccante spennella anche la superficie.

Inforna per 15 minuti circa.

A casa i miei tre ometti li hanno mangiati con le mani!! ^_^

 

Qui sotto la foto che fatto il mio Lori al suo piatto!! Che artista eh?? occhi a cuore

burger-miglio-e-lenticchie

burger-miglio-e-lenticchie