Archivi categoria: piatto unico

Grano saraceno con padellata di verdure alla curcuma

grano-saraceno-e-verdure -alla-curcuma

grano-saraceno-e-verdure -alla-curcuma

Ciao!!

Ultimamente il mio pranzo abituale è un piatto unico, composto da un cereale in chicco ,condito molto semplicemente ,abbinato ad una porzione abbondante di verdure e proteine.

Soddisfa pienamente sia l’ occhio che il gusto e mi appaga tantissimo!!

Con questa ricetta inoltre ho inaugurato i nuovi piatti della cucina.. devo dire che i colori si abbinano egregiamente!! ahahah

TEMPO DI PREPARAZIONE

25 minuti circa

INGREDIENTI

  • 1 tazza di grano saraceno
  • 2 tazze di acqua
  • olio evo per condire ( oppure salsa tajine allungata con un pò di acqua)
  • mezzo porro
  • un gambo di sedano
  • una carota
  • due cimette di cavolfiore
  • una mancita di valeriana
  • 100 gr di ceci cotti
  • curcuma a piacere
  • sale ( o salsa di soia o gomasio)
grano-saraceno-con-padellata-di-verdure-e-ceci

grano-saraceno-con-padellata-di-verdure-e-ceci

PROCEDIMENTO

In una casseruola metti il grano saraceno e l’ acqua e porta a bollore. Fai cuocere fino a che l’ acqua non si sarà assorbita ( circa 20 minuti).

In una padella metti a stufare con un pò di acqua il porro , il sedano e la carota tagiati a pezzi. Regola di sale , poi aggiungi il resto della verdura tranne la valeriana.

A fine cottura aggiungi anche i ceci e la curcuma sciolta in un pò di acqua. Infine la valeriana a fuoco spento.

Puoi condire come preferisci : in modo tradizionale con olio evo e sale oppure usando la salsa tajine , il succo di limone, la salsa di soia… Insomma ognuno troverà il proprio equilibrio di gusto.

Ultimamante sto usando parecchio questi insaporitori e mi trovo molto bene!!!

Servi in un bel piatto 😀 il grano saraceno tiepido e la verdura e ceci coloratissima e molto saporita.

Buon appetito!!!

 

Dahl di lenticchie rosse con grano saraceno

dahl-di-lenticchie-rosse

dahl-di-lenticchie-rosse

dahl-di-lenticchie-rosse

dahl-di-lenticchie-rosse

Ciao!!

Ieri sera ho iniziato un corso di cucina naturale, tenuto da una ragazza-mamma-cuoca-insegante fantastica!!

Ho deciso di fare questo corso  perchè tutto quello che ho imparato l’ ho acquisito da sola, provando e riprovando , ma non ho ancora mai fatto un corso vero e proprio , per cui inizio ora, anche se in ritardo , ma partendo dalle basi , dall’ inizio perchè… non si finisce mai d’ imparare!

Con molta umiltà e pazienza la nostra Maestra spiega, risponde alle domande ed intanto cucina per tutte noi dei piatti molto semplici , ma molto facili da eseguire a casa e soprattutto buonissimi!!

Ieri sera ci ha fatto assaggiare un sacco di prelibatezze e , tra quelle, per me ha vinto questo piatto dalle origini indiane, il dahl, che avevo già sentito decantare, ma che non avevo mai provato!!

Oggi , di corsissima ed in pochissimo tempo , l’ ho cucinato e servito al marito-giudice come condimento ad un semplice grano saraceno bollito… Si è leccato  baffi e barba!! Ahahah

Troppo buono … davvero!! Il grano saraceno non l’ avevo mai provato in chicchi… ma è buonissimo!! Semplice, certo , ma per nulla banale!!

Sono sicura che conquisterà tutti questo abbinamento!!

Ah!! Grazie Alessia!! 😀

TEMPO DI PREPARAZIONE

35 minuti

INGREDIENTI

  • una cipolla
  • 1 carota
  • una patata
  • una tazza di lenticchie rosse decorticate
  • tre tazze di acqua
  • un cucchiaio di curry
  • olio evo
  • sale

 

  • 250 gr di grano saraceno

PROCEDIMENTO

Taglia la cipolla a spicchi sottili e mettila a rosolare con un filo d’ olio in una casseruola. Poi aggiungi la carota e la patata tagliata a pezzettini piccoli.

Sciacqua le lenticchie ed aggiungile al resto. Versa l’ acqua, fai prendere il bollore e poi cuoci a fiamma bassa per una mezz’oretta o comunque fino a che le lenticchie si disfano.

A fine cottura aggiungi il curry ed eventualmente il sale ( io non l’ ho messo).

Nel frattempo lessa il grano saraceno : sciacqualo sotto l’ acqua corrente e poi fai cucocere secondo le indicazioni. Solitamente il rapporto grano saraceno ed acqua è 1:2 e cuoce in 15/18 minuti.

Servi in una ciotola il cereale tiepido con la crema di lenticchie calda.

Buono, vero???

 

Goulash vegetale su letto di polenta liquida

goulash-vegetale

goulash-vegetale

Ciao!!

Mai provato il goulash vegetale?? Neanche io fino all’ altro giorno!!

Gli ispiaratori di questa ricetta sono due stavolta…

La prima è la mia amica Chiara che mi ha mandato le foto via whats App mentre stava preparandolo ( in versione vegana eh!! che amica!!) e mi ha incuriosito con questo piatto dalle origini ungheresi.

Ho stravolto un pochino la ricetta , perchè è un piatto onnivoro, ma ha tutte le caratteristiche per diventare un cavallo di battaglia a casa mia!! Ti dico solo che ne ho fatto un pentolone… ed è finito in un lampo!!

La prossima volta però lo farò cuocere un pochino meno così le verdure rimarranno più compatte !! Ah!! Ricordati di mescolare solo lo stretto necessario!!!

Dunque… la seconda persona che mi ha ispirata è….. Cannavacciuolo!!! 😀

Ma và???? Ahahahahh

La scorsa settimana nel suo programma ha preparato un piatto con questa polenta liquida.. e l’ ho immediatamente copiato!!

Acqua in bocca!!! 😉

goulash-vegetale

goulash-vegetale

TEMPO DI PREPARAZIONE

1h e mezza

INGREDIENTI

  • 4 cipolle bianche
  • 300 gr di cavolini di bruxelles
  • un peperone rosso
  • un gambo di sedano
  • una patata
  • uno zucchino
  • mezzo cavolfiore
  • due carote ( io non ne avevo , ma la ricetta le prevede!)
  • 350 ml di salsa di pomodoro
  • 400 ml di brodo vegetale
  • un bicchiere di vino rosso
  • un cucchiaio di parika dolce
  • olio evo
  • sale e spezie a piacere
  • due cucchiai di farina di riso
  • 500 gr di polenta avanzata

PROCEDIMENTO

Per prima cosa affetta le cipolle e mettile a soffriggere in una pentola con un cucchiaio di olio.

Intanto pulisci le verdure e tagliale a tocchetti grandi. Lascia i cavolini interi , o al massimo dividili a metà se sono tanto grossi.

Unisci per primi i cavolini , poi versa il vino e fai sfumare.

Dopodichè aggiungi il resto delle verdure, la salsa di pomodoro e  300 ml di brodo nel quale hai sciolto la farina di riso.

Fai riprendere il bollore. Unisci la paprika , il sale e le spezie.

Inforna in forno caldo per un’ ora circa a 200°. Copri con un foglio di alluminio o con un coperchio.

Controlla la cottura senza mescolare troppo le verdure così rimarranno integre.

Se preferisci, puoi aggiungere a mano a mano il brodo.

Al momento di servire frulla con il minipimer la polenta con il brodo avanzato o l’ acqua calda.

Servi in un piatto fondo la polenta liquida ricoperta di goulash vegetale…

Slurpppp

goulash-vegetale

goulash-vegetale

 

 

Gnocchetti di polenta al sugo di ceci

gnocchetti-di-polenta-al-sugo-di-ceci

gnocchetti-di-polenta-al-sugo-di-ceci

Ciao !!!

Oggi ho provato a fare questa ricetta che già da un pò mi frullava in testa…. e beh devo dire che mi ha convinta in pieno!

E’ venuto fuori un primo accattivante, colorato e veloce da fare! I miei preferiti insomma!!

Spero ti piaccia , anche perchè a me la polenta piace tutto l’ anno e non solo nell’ inverno!! In questo modo poi credo di averla nobilitata parecchio!

TEMPO DI PREPARAZIONE

35 minuti + il raffreddamento

INGREDIENTI

per 4 persone

  • 200 gr di ceci cotti
  • 400 ml di passata di pomodoro
  • due carote
  • due zucchini
  • un pezzettino di porro ( circa due cm)
  • una tazza di farina istantanea
  • un cucchiaio di farina di riso
  • un cucchiaio di farina di grano saraceno
  • sale
  • olio extra-vergine di oliva

PROCEDIMENTO

Prepara la polentina veloce mettendo a scaldare tre bicchieri e mezzo di acqua salata. Quando bolle versa le farine setacciate e sempre mescolando continua la cottura per qualche minuto.

Quando è densa versa  velocemente in una terrina di vetro , meglio se rettangolare, e fai raffreddare completamente.

Metti a stufare il porro tagliato a rondelle insieme alle carote e agli zucchini tagliati a tocchetti.

Quando sono morbidi aggiungi la passata e i ceci e continua la cottura per cinque minuti.

Intanto taglia a cubettini piccoli la polenta su un tagliere.

gnocchetti-di-polenta

gnocchetti-di-polenta

Aggiungi ancora mezzo bicchiere di acqua al sugo di verdura e ceci e abbassa la fiamma.

Molto delicatamente immergi gli gnocchetti uno per uno e cerca di non mescolare più.

Fai addensare nuovamente il sughetto e poi servi con un goccio di olio evo a crudo.

Buon appetito!

0100-gnocchetti-di-polenta-al-sugo di ceci-aprile-2015

 

Girasole agli spinaci

girasole-agli-spinaci

girasole-agli-spinaci

E’ arrivato il soleeeeeeee!!!!

Oggi l’ ho messo anche in cucina!! Devo dire che questa torta salata mette il buonumore solo a guardarla!!

La procedura richiede ovviamente un pò di tempo e manualità … ma hai presente la soddisfazione! Ho inserito parecchie foto per spiegare meglio i passaggi ma non ti preoccupare… se l’ ho fatto io … ce la fanno tutti!! 😀

Vorrei ricordarti che metto sempre il tempo indicativo di preparazione ma poi non è detto che si debba fare tutto insieme : ad esempio per questa ricetta io ho fatto cuocere gli spinaci già ieri sera e avevo messo addirittura gli anacardi in ammollo ieri mattina! L’ importante è organizzarsi!!  *___*

Non ha bisogno di altre presentazioni questo piatto perchè è già spettacolare di suo..

Per cui… di corsa a comprare tutti gli ingredienti!

Stampa il pdf che trovi in fondo alla pagina per velocizzare l’ operazione!

TEMPO DI PREPARAZIONE

40 minuti + 30 di cottura in forno + l’ ammollo

INGREDIENTI

per la pasta brisè

  • 200 gr di farina di farro
  • 150 gr di farina di farro integrale
  • 50 gr di farina di riso
  • 15 gr di olio di oliva
  • 200 gr di acqua tiepida
  • sale

per il ripieno

  • 500 gr di spinaci fresci già puliti
  • 100 gr di anacardi secchi
  • 100 gr di lupini salati
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare
  • olio

per la doratura

  • due cucchiai di latte vegetale
  • un cucchiaio di olio evo
  • semi di papavero

PROCEDIMENTO

La prima cosa da fare è mettere in ammollo gli anacardi per almeno 12 ore.

Prepara la pasta brisè perchè è consigliabile farla riposare almeno 30 minuti in frigorifero.

In una terrina unisci le farine, l’ olio, il sale e l’ acqua e mescola prima con un cucchiaio e poi su un piano di lavoro con le mani. Forma una bella palla liscia e metti in frigo.

In una padella metti a stufare ( ma senza acqua) gli spinaci. In pochi secondi si scuriscono e ammorbidiscono rilasciando la loro acqua di vegetazione. Quando sono cotti ( occorreranno circa 5 minuti) aggiungi un goccino di olio.

Sbuccia i lupini e sciaquali sotto l’ acqua corrente. Metti da parte.

Frulla in un tritatutto gli anacardi : se il composto è troppo denso aggiungi un cucchiaio di acqua o oilo. Metti da parte. Frulla anche i lupini e infine gli spinaci.

Unisci tutto in una ciotola e mescola bene aggiungendo il lievito alimentare. Io non ho più aggiunto sale ma assaggia e regola a piacere.

Prendi la pasta e dividila a metà. Stendi entrambi tra due fogli di carta forno aiutandoti con un pò di farina.

Utilizza uno stampo capovolto per dare la forma rotonda: il mio ha il diametro di 30 cm.

Accendi il forno a 160° funzione ventilata.

Adagia il primo cerchio di pasta sulla leccarda.

Versa il composto di spinaci come vedi nella foto : una cupola centrale e un cerchio tutto attorno.

Ricopri col secondo cerchio e sigilla bene i bordi: io ho inumidito il bordino con un pò di acqua . Ho sigillato prima con le mani e poi con i rebbi di una forchetta.

Capovolgi una coppetta vuota sul cerchio centrale e con uno stuzzicadenti fai dei buchini ogni 2 cm circa. Spennella la superficie con il latte e l’ olio miscelati.

Spolverizza il centro con i semi di papavero.

Con un coltello taglia delle fette partendo proprio dai buchini che hai fatto prima.

Taglia tutta la torta a spicchi poi girali delicatamente con le mani : la parte con gli spinaci deve toccare la carta forno.

Continua fino a finire tutti gli spicchi.

Spennella gli spicchi con il latte e l’ olio e inforna per 30 minuti.

Da gustare tiepida o fredda.

Buona giornata di SOLE!

0088-girasole-agli-spianci-marzo-2015

IMG_2929 da rinominare IMG_2930 da rinominareIMG_2932 da rinominare IMG_2931 da rinominare
IMG_2933 da rinominare  IMG_2935 da rinominare IMG_2934 da rinominare  IMG_2936 da rinominare

IMG_2937 da rinominare  IMG_2938 da rinominare

girasole-agli-spinaci

girasole-agli-spinaci

Pizza di farro contadina

pizza-di-farro-contadina

pizza-di-farro-contadina

Ciao!!

Che mondo sarebbe senza la pizza….!!

Credo sia una delle cose che adoro di più in assoluto… purtroppo però quella della pizzeria non sempre è digeribile e soprattutto nelle pizzerie dove vado io non c’ è ancora tutta questa scelta nei condimenti..

Molto meglio farsela a casa!! So che ognuno di voi avrà il proprio metodo e la ricetta ormai collaudata ma condivido con piacere questa mia ultima versione perchè è venuta veramente ottima!! Morbida e lievitata alla perfezione!!

Devi solo ricordarti di impastarla prima di uscire per il lavoro: ci vanno tre minuti… non inventare scuse!!! 😉

A casa nostra è il piatto forte del venerdì sera perchè rappresenta lo stop alla settimana lavorativa e l’ inizio del relax… Inoltre con questo piatto accontenti tutti ma proprio tutti!!

Al fondo della pagina il solito pdf da scaricare e conservare.

TEMPO DI PREPARAZIONE

30 minuti + 15 di cottura + 10/ 12 ore di lievitazione

INGREDIENTI

per due teglie da forno

  • 360 gr di farina di farro integrale
  • 300 gr di farina di farro bianca
  • 400 ml di acqua ( circa)
  • 30 gr di fecola di patate
  • 21 gr di lievito madre di farro disidratato
  • 25 gr di olio
  • 8 gr di sale

per il condimento

  • 400 gr di salasa di pomodoro
  • tre zucchine
  • 2 carote
  • una tazza di piselli surgelati
  • un vasetto di olive sott’ olio
  • 3/4 foglie di insalata pan di zucchero
  • sale

PROCEDIMENTO

Al mattino  impasta le farine con l’ olio, il sale e il lievito  disciolto nell’ acqua : dapprima in una ciotola con un cucchiaio e poi con le mani su una superficie piana. Modella bene il panetto e quando diventa liscio riponilo nella ciotola e sistemalo nel forno chiuso e spento coperto da un canovaccio pulito.

Prepara le verdure per il condimento: taglia le zucchine a fettine e falle grigliare in una padella aggiungendo solo un pò di sale e un pò di acqua se necessario. Nella stessa padella fai stufare le carote tagliate a rondelle e i piselli per circa 7/8 minuti. Sala e metti da parte.

Accendi il forno a 200° funzione ventilata.

Stendi la pasta per la pizza su due fogli di carta forno aiutandoti con un pò di farina e il mattarello. Adagia sulla teglia e ricopri con la salsa di pomodoro. Condisci con le zucchine, le carote, i piselli e le olive con il loro olio di conservazione.

Inforna per 15 / 20 minuti. Intanto lava l’ insalata, condiscila con un pò d’ olio e sale e quando estrai la pizza dal forno sistemala sopra.

Buona cena!!!

0080-pizza-di-farro-contadina-marzo-2015

pizza-di-farro-contadina

pizza-di-farro-contadina

 

Fior di riso venere

fior-di-riso-venere-zucca-e-piselli

fior-di-riso-venere-zucca-e-piselli

Ciao!!!

In queste belle giornate di sole adoro mettere più colori possibili nel piatto!!

Il riso venere è stata per me un’ altra delle piacevoli scoperte degli ultimi mesi… inutile dire che lo adoro!! E’ un riso che proviene dall’ Asia ma ora viene coltivato anche qui in Italia: per il suo particolare colore veniva considerato “proibito” e da qui il nome Venere, dea dell’ amore.

E’ un riso che mantiene la cottura e i chicchi rimangono ben sgranati. Secondo me però conviene cuocerlo a parte e unirlo poi al resto del condimento così rimangono intatti sia i sapori che i colori!

Secondo me è un ottimo piatto da servire in una cena perchè può essere preparato in anticipo e poi scaldato in forno già impiattato.

Quello che propongo oggi è un piatto unico: riso nero con crema di zucca e piselli.

Però vedi che se scrivevo in questo modo la ricetta perdeva un pò del suo fascino.. ma la sostanza è sempre quella!!

Al fondo della pagina trovi l’ ormai collaudato pdf con ricetta in breve e ingredienti da stampare e conservare.

TEMPO DI PREPARAZIONE

35 minuti

INGREDIENTI

per 5/6 persone

  • 300 gr di riso venere
  • 400 gr di zucca già pulita
  • 400 gr di piselli surgelati
  • una tazzina di latte vegetale (io di soya)
  • farina di mandorle
  • sale
  • olio evo

PREPARAZIONE

Lessa la zucca e quando è morbida schiaccia con una forchetta per far uscire l’ eventuale acqua poi metti in un pentolino aggiungi il latte e la farina di mandorle e frulla col miniper.

Fai cuocere finchè è bella densa.

Nel frattempo lessa il riso in abbondante acqua salata.

Fai bollire i piselli per 15 minuti poi scolali, versali in una padella con olio evo e fai stufare un paio di minuti.

Scola il riso e condisci con olio evo a crudo. Versalo in uno stampo ( ne ho utilizzato uno da budino) e dai la forma desiderata.

Versa il riso in un piatto  da portata. Al centro sistema la crema di zucca e attorno i piselli.

Puoi preparare questo piatto in anticipo, metterlo in forma e poi scaldarlo nel forno per qualche minuto.

Buona cena!!

0072-fior-di-riso-venere-febbraio-2015

riso-venere-zucca-e-piselli

riso-venere-zucca-e-piselli

fior-di-riso-zucca-e-piselli

fior-di-riso-zucca-e-piselli