Archivi tag: olive

Peperoncini ripieni

peperoncini-ripieni

peperoncini-ripieni

Ciao!!

I peperoncini hanno una forma così tondeggiante e panciuta che è un peccato non riempirli!!

A casa mia tutte le estati mio papà svuota e pulisce questi deliziosi bombettini rossi e poi , insieme a mia mamma li farciscono e mettono sott’ oli…

Io ho imparato da loro… ma ho cambiato il ripieno! 🙂

Patate lesse , tofu , carciofini , olive e capperi vanno ad adagiarsi nell’ incavo dei miei peperoncini.

Belli , buoni , piccanti , sfiziosi sono solo alcuni degli aggettivi che i miei ospiti elencano quando gustano questo piatto.

TEMPO DI PREPARAZIONE

30 minuti

INGREDIENTI

per una ventina di peperoncini

  • 20 peperoncini
  • una patata lessa
  • 100 gr di tofu al naturale
  • 4 carciofini sott’ olio
  • due cucchiai di olive taggiasche senza osso
  • un cucchiaio di capperi sotto sale
  • un cucchiaio di aceto di mele
  • olio evo q.b.
peperoncini-ripieni

peperoncini-ripieni

PROCEDIMENTO

Dopo aver messo dei guanti in lattice ( capirai molto bene il perchè se non lo fai!!!!) , svuota i peperoncini aiutandoti con un cucchiaino.

Lavali bene e mettili in una casseruola coperti d’ acqua al quale aggiungerai un cucchiaio di aceto di mele.

Fai sobbollire circa 5 minuti poi spegni , scolali bene e metti a scolare capovolti.

Prepara il ripieno : frulla  in un robot il tofu , la patata, le olive , i carciofini e i capperi. Devi ottenere  un impasto morbido , non granuloso.

Riempi ora i peperoncini con questo composto aiutandoti con un cucchiaino , livella bene la superficie e sistema per bene in un contenitore.

Ricopri con olio extra vergine di oliva.

Slurpp

Annunci

Pasta fredda all’ ortolana ( sugo raw )

pasta-fredda-all'ortolana-sugo-raw

pasta-fredda-all’ortolana-sugo-raw

Ciao!!

Oggi a pranzo io e mio marito eravamo soli perchè i nanetti si erano garbatamente auto-inviatati dai nonni ! 😀

Lui ama particolarmente la pasta e in particolar modo questi sughetti freschi , per cui ho deciso di improvvisare questo condimento crudista con quello che ho trovato nel mio orticello!

Esperimento riuscito!!

Doppia porzione per l’ uomo di casa!

Puoi sostituire questi ingredienti con quello che più preferisci , questo è solo uno spunto per fare un sughetto senza cottura e diverso dal solito!!

Improvvisazione è la parola d’ ordine per questa ricetta!

pasta-fredda-all'ortolana

pasta-fredda-all’ortolana

TEMPO DI PREPARAZIONE

15 minuti

INGREDIENTI

per 2 persone

  • 200 gr di pasta ( di grano, di riso e mais, di farro … )
  • un pomodoro ben maturo
  • un mazzetto di basilico
  • un fiore di zucchina
  • una manciata di mandorle ( o altra frutta secca)
  • un cucchiaio di olive
  • 4/5 capperi
  • due cucchiai di olio evo
  • sale
  • pomodorini datterini per decorare

PROCEDIMENTO

Metti a scaldare l’ acqua poi quando bolle , aggiungi il sale e butta la pasta.

Togli la buccia e i semi al pomodoro. Schiaccialo un pochino e taglialo a pezzettini poi disponilo in uno scolapasta e salalo. In questo modo perderà gran parte dell’ acqua di vegetazione.

Prepara il condimento : trita in un mixer il basilico con il fiore di zucchina , le mandorle , le olive, i capperi e l’ olio.

Scola la pasta , falla raffreddare un pò sotto l’ acqua corrente fresca e versa in una pirofila.

Aggiungi il pomodoro e il condimento.

Mescola bene, aggiungi i pomodorini tagliati a fette e fai riposare.

Da gustare fredda.

Slurpp

0150-pasta-fredda-all’ ortolana-sugo-raw-giugno-2015

Cestini al vino con caponata

cestini-al-vino-con-caponata

cestini-al-vino-con-caponata

Ciao!!

Questa è forse la prima volta che sono in ansia ad avere ospiti a cena… Questa domenica ho invitato degli amici super- onnivori che in linea di massima non hanno mai mangiato vegano…

E beh sono anche tanti … saremo una trentina per cui è già qualche giorno che sto studiando un menù a prova di bomba!!

Sto cercando piatti semplici , che in realtà siano già vegani così da non allontanarmi troppo dai sapori che già dovrebbero conoscere!

La prova non è semplice e sono già sicura che le battutte si sprecheranno , ma il mio intento è comunque di stupirli !! E di riempirgli la pancia!!! 😀

Secondo me con questo piatto vado abbastanza sul sicuro!

I cestini rimangono biscottosi e croccanti , leggermente profumati di vino ( in cucina c’è ancora adesso un profumino delizioso!!). La ricetta è sempre la stessa della torta salata al vino farcita alle zucchine , ma questa volta ho usato il vino rosso!!

Sono usciti dei piccoli cestini bordeaux carinissimi!

La caponata è un piatto tipico del sud-Italia ,molto simile alla nostra ratatouille , ma con una nota di agrodolce data dall’ aceto e dallo zucchero!

Insomma …. incrocia le dita e augurami buona fortuna per domenica!!

cestino-al-vino-con-caponata

cestino-al-vino-con-caponata

TEMPO DI PREPARAZIONE

40 minuti

INGREDIENTI

per 8 cestini

  • 75 gr di farina T2
  • 25 gr di vino rosso
  • 20 gr di olio di semi
  • un cucchiaino di lievito alimentare ( o un pizzico di sale)
  • un cucchiaio di farina di mais

per la caponata

  • un cipollotto
  • una melanzana piccola
  • una zucchina piccola
  • mezzo peperone giallo
  • un pomodoro maturo
  • due cuchiai di salsa di pomodoro
  • due cucchiai di olive taggiasche
  • una tazzina di pinoli
  • un cucchaio di aceto di mele
  • un cucchaio di zucchero integrale di canna
  • sale
  • olio evo

Per prima cosa taglia la melanzana a tocchetti e mettila in uno scolapasta cospargendola con qualche pizzico di sale , con un peso sopra ; in questo modo perderà l’ acqua di vegetazione.

Lasciala riposare almeno un’ ora.

Prepara i cestini: unisci tutti gli ingredienti in una ciotola e mescola bene.

Accendi il forno a 200° funzion ventilata.

Stendi la pasta tra due fogli di carta forno poi con un coppapasta o un bicchiere taglia dei cerchi. Adagiali su delle scodelline da forno  ( oppure puoi utilizzare dei cestini usa e getta per i muffin ) e inforna il tutto per dieci minuti circa.

Fai raffreddare bene prima di estrarli.

Metti a soffriggere la cipolla con un pò d’ acqua . Taglia la verdura rimanente a tocchetti poi versa nella padella , aggiungi anche le melanzane sciacquate. Se necessario aggiungi dell’ acqua.

Togli la buccia e i semi al pomodoro e versa in padella insieme alla passata.

Regola di sale.

Quando è quasi cotto aggiungi le olive, i pinoli , poi l’ aceto e lo zucchero.

Fai evaporare i liquidi , poi spegni.

Versa a crudo dell’ oilo evo.

Stacca i cestini dal loro involucro e riempi con la caponata.

Perfetti da servire a temperatura ambiente oppure appena tiepidi.

Buon appetito!!

0149-cestini-al-vino-con-caponata-giugno-2015

 

Polpette super fast di cannellini 2.0

polpette-super-fast-di-cannellini-2.0

polpette-super-fast-di-cannellini-2.0

Ciao!!!

Sull’ onda delle polpette super fast di cannellini  oggi propongo la verione numero 2 per lasciarti decidere quale sia la migliore!!

Al marito-giudice sono piaciute un sacco !! E anche al nanetto ovviamente!! 😀

Sono una versione molto estiva e come sempre , pratica, veloce  e sana!!

Ottime come apertivo, come secondo , ma soprattutto come “salvacena”!!

Non mi perdo troppo in chiacchiere perchè il prato mi aspetta…

No no!! Non vado a prendere il sole!! 😀

Devo “arieggiarlo”!!! Non sai cosa vuol dire??

O niente.. praticamente mi spaccherò la schiena strappando l’ erbetta secca che ricopre il suolo e impedisce a quella verde di “respirare” !!

Della serie .. l’ hai voluta la bicicletta??? 🙂

polpette-super-fast-di-cannellini-2

polpette-super-fast-di-cannellini-2

TEMPO DI PREPARAZIONE

15 minuti

INGREDIENTI

  • 200 gr di fagioli cannellini secchi cotti
  • un mazzetto di basilico
  • 3/ 4 pomodori sott’ olio
  • un cucchiaio di olive verdi
  • frina T 1q.b ( o quella che preferisci)
  • olio per friggere
  • sale ( facoltativo : io non ne ho messo )

PROCEDIMENTO

Frulla i fagioli con il basilico , i pomodori e le olive.

Aggiungi la farina fino ad ottenere un composto sodo ( consistenza simile all’ impasto degli gnocchi ).

Forma delle polpettine della grandezza di una palla da ping-pong.

Metti a scaldare l’ olio in una padella e poi fai cuocere le polpettine facendole dorare bene.

Servi tiepide.

Buone vero? 😀

0135-polpette-super-fast-di-cannellini-2.0-maggio-2015

 

Pomodori sott’ olio

pomodori-sott' olio

pomodori-sott’ olio

Ciao!!

Sai che prima di passare all’ alimentazione veg non mi piacevano i pomodori secchi??

Ora praticamente in casa non mancano mai!!

Li adoro!! E li aggiungo in tantissime preparazioni come avrai notato!! Nel sugo per la pasta, nell’ hummus, nei ripieni, sulle verdure grigliate..

Li trovi tranquillamente già sott’ olio anche al supermercato ma oggi ti spiego come potresti farli a casa! Basta comprarli secchi e sbollentarli!

Semplici, veloci e gustosissimi!!

Io questi li ho acquistati al mercato :per pochi euro ne ho preso un bel sacchettone!!

Inoltre sott’ olio si conservano per parecchio tempo!

TEMPO DI PREPARAZIONE

15 minuti

INGREDIENTI

  • 0,5 kg di pomodori secchi
  • 4 cucchiai di capperi sotto sale
  • 120 gr di olive taggiasche
  • due bicchieri di vino bianco secco
  • olio evo di qualità

PROCEDIMENTO

Prepara il condimento : in una tazza unisci le olive e i capperi sciacquati , aggiungi un bicchiere di olio evo e mescola.

Metti i pomodori in una casseruola, versa sopra il vino e poi ricopri d’ acqua.

Porta ad ebollizione poi fai cuocere per dieci minuti.

Scola i pomodori e ascigali bene con un canovaccio.

Versali in una pirofila , aggiungi il condimento poco per volta , mescola bene poi ricopri con l’ olio.

Si conservano in frigorifero parecchie settimane.

Non buttare poi il restante olio un avolta terminati i pomodori : sarà ottimo per condire paste fredde e calde!

😀

0134-pomodori-sott’olio-maggio-2015

Fiori di zucchine primaverili

fiori-di-zucchine-primaverili

fiori-di-zucchine-primaverili

Ciao !!

I fiori di zucchine sono una primizia .. un regalo inaspettato che la natura offre nelle prime ore del mattino…

Questa mattina il mio papà me ne ha raccolte qualcuna ed ho pensato di farle in questo modo, una ricetta semplice e veloce con gli ortaggi che l’ orto regala in questo periodo!

TEMPO DI PREPARAZIONE

30 minuti

INGREDIENTI

  • 6 fiori di zucchine
  • due patate
  • uno zucchino piccolo
  • due asparagi
  • un cucchiaio di olive taggiasche denocciolate
  • sale
  • olio evo

PROCEDIMENTO

Sbuccia le patate, lavale, tagliale a pezzi e mettile a cuocere in una casseruola con dell’ acqua. Intanto taglia a pezzettini piccoli gli asparagi e lo zucchino puliti. Quando le patate sono quasi morbide aggiungile nella casseruola e continua la cottura per pochi minuti . Aggiungi il sale.

Sotto l’ acqua corrente , lava i fiori e molto delicatamente elimina il pistillo senza rompere i petali e lasciando parte del gambo. Metti da parte.

Scola la verdura, schiaccia le patate con la forchetta e mescola con asparagi e zucchino , aggiungi le olive tagliate a pezzi.

Riempi molto delicatamente i fiori con un cucchiaino.

Adagia i fiori in una padella e versa mezzo bicchiere di acqua.

Fai cuocere coperto per cinque minuti, poi scoperchia, condisci con un cucchiaio di olio evo e fai cuocere per altri 5 minuti.

Buon appetito!

0121-fiori-di-zucchine-primaverili-maggio-2015

fior-di-zucchine-primaverili

fior-di-zucchine-primaverili

 

 

 

Ragù di olive senza cottura

Ciao!!ragù-di-olive-senza-cottura

Oggi ricetta furba!!

Con questo sughetto si risolve il problema della cena!

Con una veloce frullata ti esce un condimento saporito e gustoso !

In realtà il marito-giudice questo sughetto se l’ è spalmato sul pane il giorno dopo con tanto di grugnito di soddisfazione… per cui è molto versatile!!

Si può mangiare sia freddo per condire un’ insalata di pasta d’ estate che caldo su dei maccheroni!!

TEMPO DI PREPARAZIONE

3 minuti

INGREDIENTI

per 4 persone

  • 100 gr di olive verdi denocciolate
  • 5/6 pomodori secchi sott’ olio
  • un cucchiaio di capperi sotto sale
  • olio
  • farina di mandorle
  • qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta

PROCEDIMENTO

Frulla in un mixer le olive, i pomodori e i capperi.

Preleva un pò di acqua di cottura della pasta e versala nel mixer in modo da rendere il tutto più “cremoso”.

Condisci con questo sughetto la pasta che hai fatto cuocere nel frattempo e finisci di impiattare con una spruzzata di farina di mandorle e un goccio di oolio evo.

( Non ho usato sale per questo sughetto perchè già bello saporito!).

0120-ragù-di-olive-senza-cottura-maggio-2015