Gueffus sardi

gueffus-dolce-sardo-con-le-mandorle

gueffus-dolce-sardo-con-le-mandorle

Ciao !!

Oggi ricetta sarda!!

Ora parto dall’ inizio per farti capire il perchè sono arrivata a questi dolcetti!

Ieri su un gruppo di fb ho aperto un post chiedendo se esistono dolci tipici nati vegani e non veganizzati perchè io che sono nata e cresiuta in Piemonte ci ho pensato parecchio ma non me ne è venuto in mente nessuno di vegano e piemontese!!

Trovo che sia molto più stimolante aprire una discussione su fb piuttosto che fare una ricerca in solitaria su google!!

E infatti le risposte non hanno tardato ad arrivare!! 😀

Ho scoperto che ci sono parecchi dolcetti tipici soprattutto nel sud Italia , in Toscana e in Sardegna nati con pochi ingredienti e tutti di origine vegetale!

Credo , come ho già detto nel mio post che l’ utilizzo di alcuni ingredienti animali , soprattutto in Piemonte dove si fà largo uso di uova  e latticini nasca più da una necessità che da una volontà…

Nelle aie dei nostri nonni era molto facile trovare galline, capre e mucche piuttosto che piante di datteri o mandorli! In effetti nei nostri dolci ( piemontesi ) l’ unica frutta secca che compare è la nocciola!

Mentre invece nel sud Italia la frutta secca non manca ed il suo utilizzo in cucina credo abbia origini molto antiche!

Poi… ho scoperto una cosa che mi ha lasciato senza parole : esiste un dolce piemontese vegano. Quale?  Il gianduiotto!!! Solo cioccolata fondente e crema di nocciole!!

Sicuramente sarà uno dei miei dolci da proporre prossimamente!!

Ieri comunque leggendo le risposte al mio post ho fatto anche delle piccole indagini su google per scoprire meglio gli ingredienti ed ho notato che li avevo tutti quelli necessari per fare i gueffusu sardi!!

Sono facilissimi da fare e soprattutto strabuoni!!! Sono piaciuti tantissimo a tutti : grandi , piccini , nonni!!! 😀

Mi sono segnata tutti i dolci che mi sono stati segnalati .. per cui … presto o tardi li proverò tutti!!

W i dolci vegani

TEMPO DI PREPARAZIONE

20 minuti

INGREDIENTI

  • 200 gr di mandorle
  • 100 gr di zucchero integrale di canna
  • una tazzina di acqua
  • scorza di un limone
  • qualche cucchiaio di zucchero chiaro di canna
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’ arancio ( io ho usato il succo di limone)

PROCEDIMENTO

Prepara lo sciroppo mettendo ad addensare sul fuoco l’ acqua e lo zucchero integrale di canna.

Intanto trita finemente le mandorle riducendole in farina.

Unisci allo sciroppo la farina di mandorle, la scorza del limone e l’ acqua di fiori d’ arancio .

Fai sobbollire qualche minuto finchè ottieni  un impasto asciutto. ( il mio impasto è rimasto un  pò troppo morbido , credo , ma ugualmente buono!)

Fai raffreddare.

Forma delle palline grandi come noci ( io le ho fatte più piccoline) e falle rotolare nello zucchero di canna.

La ricetta originale li vuole incartati nella carta metallizzata e velina colorata.

Se hai una buona manualità e l’ occorrente necessario puoi sbizzarrirti!! 🙂

In ogni caso sistemale su un bel vassoio da portata e goditi i complimenti!

Buon dolce veg!

0105-gueffus-sardi-aprile-2015

gueffus-dolce-sardo-alle-mandorle

gueffus-dolce-sardo-alle-mandorle

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...